- work in progress -

logoDebian on Toshiba Satellite Pro M10laptop image     GNU/Linux

TuxMobil - Linux on Laptops, PDAs and mobile Phones last update: 26-Jun-2004


Contents


[ Torna su ]

Introduzione

Questo documento descrive la mia esperienza di installazione di GNU/Linux sul mio Toshiba Satellite Pro M10.
Il documento a cui mi sono ispirato è http://www.cl.cam.ac.uk/~pb/TM10/ trovato su Linux on Laptop.
Inoltre esiste anche una pagina di documentazione su Linux Support for Toshiba.
Mi piacerebbe rilasciare una versione in inglese: se qualcuno mi vuole aiutare nella traduzione mi contatti a spiff1281@email.it.

This document descrives my experience about installing GNU/Linux on my
Toshiba Satellite Pro M10.
This document is ispirated to http://www.cl.cam.ac.uk/~pb/TM10/ finded on Linux on Laptop.
Exists also the following doc's page: Linux Support for Toshiba.
I'd like to release an english version of this document: if anybody wants help me in traslation, please contactme at spiff1281@email.it.

[ Torna su ]

Caratteristiche Hardware


L'hardware è diportato come descritto sul sito della Toshiba o su Linux Support for Toshiba.


Con il comando "lspci" è possibile vedere l'hardware come lo vede linux.

# lspci
0000:00:00.0 Host bridge: Intel Corp. 82855PM Processor to I/O Controller (rev 03)
0000:00:01.0 PCI bridge: Intel Corp. 82855PM Processor to AGP Controller (rev 03)
0000:00:1d.0 USB Controller: Intel Corp. 82801DB (ICH4) USB UHCI #1 (rev 03)
0000:00:1d.1 USB Controller: Intel Corp. 82801DB (ICH4) USB UHCI #2 (rev 03)
0000:00:1d.2 USB Controller: Intel Corp. 82801DB (ICH4) USB UHCI #3 (rev 03)
0000:00:1d.7 USB Controller: Intel Corp. 82801DB (ICH4) USB2 EHCI Controller (rev 03)
0000:00:1e.0 PCI bridge: Intel Corp. 82801BAM/CAM PCI Bridge (rev 83)
0000:00:1f.0 ISA bridge: Intel Corp. 82801DBM LPC Interface Controller (rev 03)
0000:00:1f.1 IDE interface: Intel Corp. 82801DBM (ICH4) Ultra ATA Storage Controller (rev 03)
0000:00:1f.5 Multimedia audio controller: Intel Corp. 82801DB (ICH4) AC'97 Audio Controller (rev 03)
0000:00:1f.6 Modem: Intel Corp. 82801DB (ICH4) AC'97 Modem Controller (rev 03)
0000:01:00.0 VGA compatible controller: nVidia Corporation NV17 [GeForce4 420 Go] (rev a3)
0000:02:07.0 FireWire (IEEE 1394): Texas Instruments TSB43AB22/A IEEE-1394a-2000 Controller (PHY/Link)
0000:02:08.0 Ethernet controller: Intel Corp. 82801BD PRO/100 VE (MOB) Ethernet Controller (rev 83)
0000:02:0a.0 Network controller: Intel Corp. PRO/Wireless LAN 2100 3B Mini PCI Adapter (rev 04)
0000:02:0b.0 CardBus bridge: Toshiba America Info Systems ToPIC95 PCI to Cardbus Bridge with ZV Support (rev 32)
0000:02:0b.1 CardBus bridge: Toshiba America Info Systems ToPIC95 PCI to Cardbus Bridge with ZV Support (rev 32)
0000:02:0d.0 System peripheral: Toshiba America Info Systems SD TypA Controller (rev 03)

[ Torna su ]

Inizio Installazione

Appena estratto il calcolatore dalla confezione originale accendo il compute e incomincio a sentire dei fremiti al braccio e una vischida sostanza che mi gela il sangue: Windows è preinstallato!
Niente panico. Fortunatamente le partizioni sono FAT32, nel caso volessi mantenere quella di Windows.

Riavvio il PC.
Infilo il CD della Knoppix 3.4 all'avvio, tenendo premuto F12 al passaggio del BIOS, scelgo il boot da CD-ROM (il 3° o il 4°) e uso i comandi di avvio della Knoppix:
knoppix26 lang=it screen=1600x1200
Attraverso la Knoppix posso raggiungere 2 obiettivi: partizionare l'hard disk senza dover ricorrere a programmi di cui non ho la licenza (Partition Magic) e ricavare la configurazione di XF86Config-4 con facilità.
L'alternativa è usare il tool (cfdisk) del CDROM di installazione che però è meno intuitivo da usare.

Partizioni

Caricata la Knoppix aprite QTParted. Ricavatevi 1 partizione di circa 5GB o più formattata in Ext3 o Reifeser, 1 partizione di Swap da ~512MB, 1 partizione formattata coerentemente con quella precedente. Inoltre ho fatto una partizione ulteriore da usare come backup.

A questo punto dovrete ritrovarvi + o - così:
Windows - FAT32 ~30Gb
Linux - Ext3 ~5Gb
Linux - Swap ~512Mb
Linux - Ext3 ~ 24 Gb
(le celle della tabella non sono proporzionali alla dimensione delle partizioni)

Riavviate la macchina e fatela partire con il CDROM della Debian GNU/Linux all'interno.

Installazione di Debian GNU/Linux Sarge

La distribuzione che ho scelto di installare è Debian GNU/Linux. In passato ho provato Mandrake e mi sono trovato bene. Ora però voglio una distribuzione meno user-friendly.
Il Toshiba Satellite Pro M10 è uno dei modelli di punta dalla casa nipponica. L'hardware di ultima generazione. Per questo una volta ho installato anche la Knoppix, distribuzione che mi riconosceva il riconoscibile: persino la wireless del Centrino... Però era evidente che non fosse particolarmente datta alla installazione su Hard Disk.

Debian promuove 3 release:

Su sito di Debian GNU/Linux è possibile scaricare il CDROM di installazione dalla rete. Si tratta di un installazione minimale che recupera direttamente dai mirror in rete il software da installare.
La documentazione di Debian e sull'installazione si può trovare on line. I manuali ufficiali sono estremamente più precisi e completi di quando non potrei esserlo io, per cui mi astego dal dilungari su questa parte. Considerate che le versioni in italiano sono tendenzialmente meno aggiornate delle versioni originali.

Installazione

Procuratevi il CDROM di installazione all'indirizzo:   . Masterizzate la ISO.
Avviate la macchina tenendo permuto F12, e scegliete il boot da cd rom (la terza icona da sinistra).
Il ho scelto di avviare l'istallazione del kernel 2.6.3 con il seguente comando:
linux26 vga=791
Seguendo le indicazioni, installare Debian è abbastanza semplice. L'unico punto critico è rappresentato dalla parte del partizionamento dei dischi.


Inserire il CD di installazione di rete di Debian Sarge.

#linux26 vga=741














Proseguendo con l'installazione vi verrà chiesto ri riavviare la macchina.
Al riavvio vi verrà proposto di configurare il fuso orario.
Poi di inserire i repository da cui scaricare i pacchetti: italy --> ftp --> quello-che-preferite

Scegliete di eseguire Aptitude.
Sfogliate i pacchetti non installati e

Dichiarate che non volete usare dselect, aptitude o altro e lui proseguirà con il download e l'installzione del pacchetti base.

A questo punto installiamo X, il server grafico. Dovreste essere root e digitate:
#apt-get install x-windows-system
#Continuare bla bla bla(S/n): s <invio>
Il sistema incomincia a scaricare i pacchetti necessari e ad installarsi.
Dopo aver installato il X vi chiederanno di scegliere il display manager. Io ho scelto kdm.
Poi i driver della scheda video. Il ho scelto nv.
Ora alla domanda "Attempt nouse device autodetection?" rispondete si.
Di nuovo si alla domanda "Tentare il rilevamento automatico del monitor?"
"Il monitor è un dispositivo LCD?" si
"Scegliere un metodo...?"  advanced
"Inserire la gamma..." 28-50
"Enter your..." 43-75

Ora installamo KDE 3.2.2:
#apt-get install kdebase
#Continuare bla bla bla(S/n): s <invio>

Alla configurazione della condole-data: Lasciate stare la mappa della tastiera.



[ Torna su ]

Configurazione

La parte più interessante di questo documento è (dovrebbe essere) la configurazione. Le parti che tratterò sono:


[ Torna su ]

XFree86

Come tutti sapete la configurazione della parte grafica, compreso video, tastiera e mouse, è racchiusa nel file /etc/X11/XF86Config-4. Anziché impazzire su quel file ho fatto un accrocchio. Ho caricato la Knoppix 3.4 che ha un formidabile sistema di hardware detection e ho "copincollato" la configurazione per poi modificarla.

Quindi, caricate la Knoppix con queste opzioni:
knoppix26 lang=it screen=1600x1200
Montate la partizione che hosta la vostra root (cliccando sull'icona che c'è su desktop), rendetela scrivibile (tasto destro sull'icona e nel menu scegliete "rendi la partizione scrivibile" o simile) e aprite una shell:

#su
#cp /mnt/hda5/etc/X11/XF86Config-4 /mnt/hda5/etc/X11/XF86Config-4.bak
#cp etc/X11/XF86Config-4 /mnt/hda5/etc/X11/XF86Config-4
Il primo comando vi fa agire come superutente.
Il secondo comando vi fa creare una copia di backup del file XF86Config-4.
Il terzo comando vi fa copiare il file crato da Knoppix per la vostra Debian.

Questa procedura dovrebbe funzionare per qualsiasi distribuzione che usa XFree86 v.4.3, credo.

A questo punto, se riavviate il pc con Debian dovrebbe funzioare il video a 1600x1200, il tuochpad (se avete il mouse USB il touchpad è escluso).

Video

I driver "nv" che Debian installa di default funzionano bene. Per attivare l'accellerazione 3D è necessario però installare i driver proprietari dell'Nvida.

Su http://www.nvidia.com/ è possibile scaricare i dirver proprietari.

Come installere i driver Nvidia?

Recatevi a http://www.nvidia.com/.
Download Drivers --> Grapchic Drivers + GeForce and TNT2 + Linux IA32 = Go! --> Linux Display Driver - IA32

Al momento della stesura di questo documento, la versione più aggiornata è Version: 1.0-5336.

Scaricate il file NVIDIA-Linux-x86-1.0-5336-pkg1.run e il README.

Come attivare l'uscita video per la TV?

si può si può...

to be continue...


[ Torna su ]


Bluetooth

funziona.
con l'utilizzo della acpi ci sono dei problemi perché dmabt, l'utility per attivare il bluetooth (nei toshiba è spento di default), non funziona più...


[ Torna su ]

Palmare (Pilot)

Il mio palmare è un Sony CLIE SJ-22 con PalmOS.
Mi è stato sufficiente connettere il palmare al portatile. Il kernel lo ha riconosciuto come si legge dal messaggio.

#dmesg
[...]

usb 1-1: palm_os_4_probe - error -32 getting connection info
visor 1-1:1.0: Handspring Visor / Palm OS converter detected
usb 1-1: Handspring Visor / Palm OS converter now attached to ttyUSB0 (or usb/tts/0 for devfs)
usb 1-1: Handspring Visor / Palm OS converter now attached to ttyUSB1 (or usb/tts/1 for devfs)
drivers/usb/core/usb.c: registered new driver visor
drivers/usb/serial/visor.c: USB HandSpring Visor / Palm OS driver v2.1
usb 1-1: USB disconnect, address 4
visor ttyUSB0: Handspring Visor / Palm OS converter now disconnected from ttyUSB0
visor ttyUSB1: Handspring Visor / Palm OS converter now disconnected from ttyUSB1
visor 1-1:1.0: device disconnected

Siccome uso Evolution e lo voglio sincronizzare con il palmare ho dovuto installare i pacchetti "gnome-pilot" e "gnome-pilot-conduits".
Evolution --> Strumenti --> Impostazioni Pilot
Seguendo la configurazione guidata è sufficiente specificare il device: /dev/ttyUSB1.
Aprendo Evolution e lanciando la sincronizzazione sul palmare funziona tutto benone.

[ Torna su ]




Links

  • Linux on Laptops
  • Toshiba TCE Linux Page
  • TuxMobil: UniX Laptop Survey
  • Toshiba Linux support home page
  • Toshiba Linux Utilities

  • [ Torna su ]

    Questo documento è rilaciato con licenza FDL. Per la stesura e l'upload è stato usato Nvu.